Tag Archives: evoluzione sistemi operativi

Il progresso S.O.ciale

5 Mag

Al contrario di quello che accadeva un tempo, quando si acquistava un calcolatore decidendo innanzitutto il marchio (IBM, Honeywell, Digital, HP ecc.), ormai si acquista il computer badando soprattutto all’ambiente software offerto (Windows, Mac, Unix, Linux ecc.) e la scelta dell’hardware è a questo subordinata”(“Capire l’informatica”, Marco Mezzalama, Elio Piccolo).Questo perché è l’architettura  dei nostri sistemi operativi che ci da la possibilità di sfruttare al massimo la caratteristica del pc di macchina general purpose.

La nostra possibilità di creare e di divertirci e di comunicare è determinata  , limitata e molto spesso ampliata  da quello che il nostro computer ci permette di scaricare o istallare.

Microsoft%20Life%20Without%20Walls

(immagine di slogan Windows;   è molto esplicito il concetto di  “ampliamento”  )

Quanto più siamo liberi di usare determinati programmi di lavoro o  giochi, tanto più siamo liberi in quanto persone perché abbiamo molte più scelte. Il nostro sistema operativo rispecchia il nostro modo di pensare e la limitatezza della nostra mente: una sua evoluzione ci permette di maturare intellettualmente scoprendo un altro punto di vista.

D’altra parte il S.O.  ci limita perché ci costringe ad usare determinate applicazioni sia per motivi di “incapacità tecnologica” sia per motivi economici: potrebbe non essere possibile creare il programma o il produttore di Windows, Mac Os, Android..ecc..ecc.. potrebbe aver scelto di non farlo girare perché non redditizio finanziariamente.

 HT5290-MacAppStore-001-en

(Messaggio mandato all’utente di Mac Os in caso di apertura di app non appartente ad app store, esempio di “motivo economico” )

Tutto questo ci permette di riflettere su quanto incosciamente siamo influenzati e di come spesso banalmente accada che quando non siamo in grado di fare qualcosa, pensiamo non sia effettivamente possibile realizzarla. Se comprendiamo tutto cio’, possiamo capire quanto pure battaglie di mercato nell’ambito dei sistemi operativi  determinino il nostro modo di pensare e agire.

L’evoluzione del pensiero e della società , le possibilità del singolo di auto-affermarsi  ed essere ascoltato dagli altri dipendono dalla libertà dell’individuo di agire e autodeterminarsi ; quindi le scelte economiche di un’azienda produttrice di  S.O.  o le innovazioni apportate su questi ultimi sconvolgono la considerazione che ha il singolo di se stesso e di quelli che lo circondano cambiando in modo molto forte la società. Per questo motivo il progresso della comunità di individui può a tutti gli effetti essere definita “S.O.ciale”.

Ariel Belga Fedeli

Annunci

Il sistema autocosciente

16 Apr

MS DOS, l’antenato di Windows, ha influenzato e posto le basi per il concetto moderno di sistema operativo;  meno intuitivo ed ergonomico dei  sistemi moderni , aveva la caratteristica di non presentare ancora l’interfaccia grafica, una delle più grandi invenzioni nel campo dell’informatica.

(computer con SO MS DOS)

MS DOS richiedeva, per il suo funzionamento, notevoli conoscenze da parte dell’utente nel campo della programmazione e  della sintassi logico-informatica in generale.

La sua evoluzione  ha portato ad un radicale cambiamento del concetto di calcolatore in cui i processi diventano virtuali e viene creato un ambiente digitale confortevole, il desktop,  una scrivania in cui vengono “appoggiati” dei servizi per l’utente.Tra questi , Windows ripropose una versione di  MS DOS sottoforma di applicazione.

images

(desktop windows 1.0)

 Il linguaggio macchina si trasforma in un programma  da usare sul sistema e non è più soltanto la condizione essenziale di funzionamento, ma un client che si appoggia a sua volta ad un altro programma server secondo un modello a strati.  Questa si può realmente chiamare rivoluzione in quanto è il sistema operativo che si estranea da se stesso e crea un punto di vista molto più vicino all’utente.

Il termine computer, cioè calcolatore, assume un significato proprio, distanziandosi da quello di macchina ed avvicinandosi, nell’accezione più comune ed in parte superficiale, a quello di essere intelligente e responsabile.  Il fatto stesso di creare un’illusione di processo introspettivo, tramite l’estraniazione da un linguaggio logico -circuitale  proprio del  computer, è molto simile al gesto umano di guardare dentro se stessi in terza persona  tramite il pensiero.

(l’immagine rende l’idea del computer che diventa “umano”)

L’applicazione di MS DOS è uno dei numerosi  esempi di come un fattore essenziale nell’evoluzione dei sistemi operativi, sia stato il creare qualcosa che mascherasse l’architettura software e hardware del computer  al fine di favorirne una diffusione di massa.

Ariel Belga Fedeli